Istituto Comprensivo Giovanni XXIII

TERNI

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home Codice disciplinare

Codice disciplinare

E-mail Stampa PDF

 

SANZIONI  DISCIPLINARI PERSONALE ATA

previsto dal nuovo contratto CCNL 2016-2018

 


 

Codice comportamento

Il 19 giugno 2013 è entrato in vigore il codice di comportamento dei
dipendenti pubblici emanato con il Decreto del Presidente della Repubblica
n. 62 del 16 aprile 2013 pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 4 giugno 2013.

Il nuovo regolamento abroga e sostituisce il Decreto del Ministro della
Funzione Pubblica del 28 novembre 2000.


 

Con decreto ministeriale 30 giugno 2014, n. 525 è stato approvato il Codice
di Comportamento dei dipendenti del MIUR, che, in ottemperanza a quanto
previsto dall'art. 54 del D.Lgs. n. 165/2001 così come sostituito dall'art.
1, comma 44 della L. 190/2012 recante "Disposizioni per la prevenzione e la
repressione della corruzione e dell'illegalità nella pubblica
Amministrazione", integra e specifica il Codice di Comportamento dei
dipendenti pubblici di cui al DPR n. 62/2013.
 Le norme contenute nel Codice si applicano a tutto il personale dipendente
ed in servizio presso il MIUR (Amministrazione centrale e periferica), ivi
compreso quello con qualifica dirigenziale, con rapporto di lavoro a tempo
indeterminato e determinato, a tempo pieno e a tempo parziale, nonché il
personale comandato. Inoltre, i doveri di comportamento e gli obblighi di
condotta del Codice si applicano altresì, ai collaboratori o consulenti con
qualsiasi tipologia di contratto o incarico a qualsiasi titolo, ai titolari
di organi e incarichi negli uffici di diretta collaborazione del Ministro;
ai dipendenti o collaboratori a qualsiasi titolo di imprese e ditte
fornitrici di beni o servizi in favore dell'amministrazione e che svolgano
la propria attività all’interno del Ministero o presso gli USR. 
La violazione degli obblighi previsti dal Codice integra comportamenti
contrari ai doveri d'ufficio ed è fonte di responsabilità disciplinare
nonché, nei casi previsti, di responsabilità penale, civile, amministrativa
o contabile.

 

 

Codice disciplinare

Ai sensi del disposto di cui all'art 55, secondo comma, del decreto legislativo 30 marzo 2001,n. 165, così come modificato dall'art 68 del d.l.VO 150 (Responsabilità, infrazioni e sanzioni, procedure conciliative), viene disposta la pubblicazione nel presente sito web del codice disciplinare, recante l'indicazione delle infrazioni e relative sanzioni che equivale a tutti gli effetti alla sua affissione all'ingresso della sede di lavoro.

Ultimo aggiornamento Giovedì 03 Maggio 2018 14:55  

.

Fondazione Logo


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per maggiori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e sulle modalità di cancellazione consulta la pagina Cookies Policy privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

Link al Garante Privacy