Istituto Comprensivo Giovanni XXIII

TERNI

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Home POF-PTOF

POF-PTOF

E-mail Stampa PDF

 

DAL POF AL PTOF

Con l’introduzione della legge 107 del 2015, il Piano dell’offerta formativa diventa triennale.  Il Piano,   inteso come documento caratterizzante l’identità culturale e progettuale della singola istituzione scolastica, viene elaborato dal Collegio dei docenti sulla base degli indirizzi per le attività della scuola e  delle scelte di gestione  definiti dal Dirigente scolastico. Precedentemente era il Consiglio a definire gli indirizzi generali per le attività della scuola. Il Dirigente,  ai fini della predisposizione del piano, promuove i necessari rapporti con gli Enti locali e le diverse realtà istituzionali e culturali operanti sul territorio e tiene conto dei pareri e delle proposte dei genitori e, per le scuole secondarie di secondo grado, delle proposte  degli studenti.  La nuova offerta formativa, così come delineato dalla legge 107/2015,  è integrata da iniziative di potenziamento e da attività progettuali per il raggiungimento degli obiettivi individuati dalle istituzioni scolastiche.  Nel Ptof sono contenute non solo le iniziative di formazione rivolte agli alunni,  ma anche le iniziative formative rivolte ai docenti e al personale amministrativo e ausiliare con la definizione delle risorse occorrenti. Costituisce parte integrante del Ptof , il Piano di miglioramento (PdM) con lo scopo di apportare miglioramenti qualitativi al sistema organizzativo-didattico di ogni istituzione scolastica.

 

Il POF (Piano dell’Offerta Formativa) è la “carta d’identità” della scuola, in quanto consente a quest’ultima di:

  1. evidenziare la propria specificità rispetto alle altre scuole dello stesso ordine e  grado    presenti sul   territorio;
  2. rendere trasparenti le finalità educative;
  3. autovalutare il processo di insegnamento-apprendimento al fine di migliorarlo;
  4. fornire agli studenti criteri di valutazione omogenei;
  5. assumere impegni nei confronti dell’utenza.

Esso illustra la politica educativa, le metodologie didattiche, i vari progetti attivati, gli obiettivi, le finalità da perseguire e le modalità di verifica dell’apprendimento. Il POF viene progettato dopo un’analisi dei bisogni formativi e del contesto socio-culturale in cui la scuola opera; viene redatto seguendo le indicazioni del Collegio dei docenti e diventa operativo dopo l’approvazione da parte del Consiglio dell’Istituzione. A  questo punto viene presentato alle famiglie per illustrare le attività della scuola

Ultimo aggiornamento Lunedì 27 Novembre 2017 18:21  

.

Fondazione Logo


Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per maggiori informazioni o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni sui Cookies e sulle modalità di cancellazione consulta la pagina Cookies Policy privacy policy.

Accetto i cookies da questo sito.

Link al Garante Privacy